Io credo in un Dio che balla.

Finalmente un pò di tempo (spiccioli di secondi) da poter dedicare alla lettura. Minuti rubati alle gioie della maternità. Mia madre mi ha passato un libro  che non so se terminerò “Mangia, prega, ama”.

Mi incuriosisce la definizione della protagonista quando dice : “Io credo in un Dio stupefacente” e mi sono chiesta “in quale Dio io credo ?”

Credo in un Dio che ride a crepapelle, ma che non se la ride alle nostre spalle.

Credo in un Dio che c’è sempre, anche se a volte ama giocare a nascondino.

Credo in un Dio che gioca nel suo giardino con i bambini mai nati (e tra questi il mio piccino) o strappati troppo presto alla vita ed all’amore dei cari.

Credo in un Dio che spesso piange in silenzio e che a volte urla per gli orrori commessi da noi uomini.

Credo in un Dio che si meraviglia come un bambino e che sospira saggiamente come un anziano.

Credo in un Dio che balla e fà capriole.

Credo in un Dio che è presente in tutte le cose, dalle grandi alle piccole e neglio occhi e nel cuore del mio piccino.

In questo Dio io credo.

Tina.

Pubblicato in Cuore di mamma, Diario, Liberipensieri | 1 commento

Calendario dei prossimi incontri: Zentangle e Caviardage (work in progress)

wall_calendar

Per chi non ha modo di seguirei mie eventi laboratoriali via Facebook ecco i prossimi incontri dedicati a ZENTANGLE E CAVIARDAGE.

LABORATORIO DI ZENTANGLE AD ALBEROBELLO

Organic tangle patterns: motivi che si ispirano alla natura.

SABATO 17 maggio 2014 ORE 15,30-18,30

Conduce Tina Festa – CZT –

 
Durante la lezione si apprenderà la tecnica base del Metodo Zentangle® creato da Maria Thomas eRick Roberts utilizzando tangles che si ispirano alla Natura.

La lezione è rivolta a tutti, è una lezione base in cui si potrà apprendere il processo creativo del Metodo Zentangle.

Possono parteciparvi anche coloro che hanno già preso parte a laboratori di Zentangle Basics e Scarabocchi Zen in quanto i tangles ufficiali che si apprenderanno sono diversi da quelli presentati in altre occasioni: è quindi questo un incontro che darà la possibilità a
chi ha già cominciato a dedicarsi ai Zentangle di esplorare nuove possibilità e chiarire dei dubbi con un’insegnante Certificata Zentangle.

POSTI DISPONIBILI 15

Contenuti: Organic Tangle Basic

Brevissima introduzione all’arte dei Zentangles.
– terminologia usata in questa forma di arte.
• Conoscenza ed uso corretto dei materiali ufficiali per realizzare Zentangles.
• Presentazione e realizzazione di tangle organici ufficiali.
• Creazione di diversi lavori con enfasi sul tratto consapevole e rilassante .
– creazione di un monotangle e di uno zendala.


DURATA: 3 ORE CIRCA : è prevista una pausa intermedia
ORARIO: 15,30- 18,30

Occorre essere in loco almeno 30 minuti prima dell’inizio del laboratorio per completare l’iscrizione.

LUOGO: Corso Vittorio Emanuele, 50 – Alberobello
presso studio Dott.ssa Marilù Galiani – Psicologa.


COSTO: € 25 + € 6 euro per materiale (1 penna ed alcuni cartoncini ufficiali)
Il costo si intende Iva esclusa.

Altro materiale per proseguire le attività a casa potrà essere acquistato a parte.

www.zentangle.com
www.scarabocchizen.blogspot.com

Per le iscrizioni contattare solo
Tina Festa: 3358185461 – concettafesta@gmail.com

per informazioni su come raggiungere il luogo:
Marilù Galiani: 3488536422 – marilu.galiani@virgilio.it

LABORATORIO DI CAVIARDAGE BOLOGNA

6 SETTEMBRE 2014

CAVIARDAGE – Il METODO –
Workshop CONDOTTA DA TINA FESTA, CREATRICE DEL METODO
PRESSO FILOMANIA . Leggi tutte le informazioni in questo blog:

http://tinafesta.wordpress.com/2014/02/11/caviardage-cercare-la-poesia-nascosta-a-bologna-6-settembre-2014/

Per l’evento su facebook clicca qui.

 

Pubblicato in caviardage, I miei laboratori, Zentangle | Lascia un commento

Caviardage, cercare la poesia nascosta a Bologna. 6 settembre 2014

CAVIARDAGE BOLOGNACAVIARDAGE – Il METODO –
Workshop CONDOTTA DA TINA FESTA

BOLOGNA 6 SETTEMBRE 2014
PRESSO FILOMANIA

PREMESSA:
Laboratori per l’apprendimento di tecniche di scrittura creativa poetica e visiva.
Il Caviardage è una tecnica dove la scrittura creativa poetica e l’arte vanno a braccetto. Da semplice pratica artistica il Caviardage è diventato ora un metodo rielaborato e diffuso in Italia da Tina Festa.

Descrizione: durante il laboratorio verrà presentato il Metodo e le diverse tecniche attraverso le quali si può “cercare la poesia” utilizzando pagine di libri e quotidiani da macero.
Le attività presentate possono essere usate per raggiungere diversi obiettivi:
• scrivere un diario in forma poetica o arricchire le pagine del diario personale,
• esprimere le emozioni attraverso una nuova tecnica artistica,
• utilizzare gli esercizi proposti in laboratori di scrittura creativa
• risvegliare la creatività e l’amore per la poesia a scuola, con studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

INNOVAZIONE DELL’ ATTIVITÀ FORMATIVA:
Il metodo Caviardage sta appassionando grandi e piccoli, si sta diffondendo nelle scuole e tra quanti pensavano che la poesia fosse destinata solo a pochi eletti. E’ un metodo per tutti coloro che hanno sempre avuto terrore della pagina bianca, che hanno sempre desiderato scrivere poesie ed esprimere a parole quanto hanno nel cuore.

DESTINATARI:
Il laboratorio è rivolto a tutti ed è particolarmente indicato agli insegnanti, alle persone che lavorano in associazioni e quanti amano la scrittura creativa o intendono cimentarsi con questa.

COMPOSIZIONE DELLA CLASSE:
min. 15 persone – max 25

LUOGO DI SVOLGIMENTO:

FILOMANIA di Silvia Muzzarelli.

Bologna Via Valdossola, 15

http://www.silviamuzzarelli.com/
Tel. 051 436407
cell. Silvia Muzzarelli cell. 335 5390998

PROGRAMMA

LABORATORIO A – 3 ORE
Mattina: ORE 10,00 – 13,00
DURATA: 3 ore – con preve pausa di 15-20 minuti
Presentazione del Metodo Caviardage.
Laboratorio attivo con realizzazione di alcuni Caviardage, utilizzando la tecnica di base.
Il lavoro della mattina sarà focalizzato sull’esperienza diretta e personale del Metodo.

LABORATORIO B – 6 ORE
Mattina: ORE 10,00 – 13,00 e
pomeriggio 15,00 – 18,00
Programma sintetico per il pomeriggio.
Laboratorio attivo con realizzazione di Caviardage utilizzando tecniche diverse.
Aspetti di didattica: come presentare ed organizzare laboratori di Caviardage e Found Poetry a scuola, in ateliers, e nei diversi luoghi in cui si opera.
Condivisione e discussione aperta-

MATERIALI DIDATTICI FORNITI AGLI ALLIEVI:
Il materiale di uso è incluso nel costo totale – Non sono incluse dispense per chi partecipa al laboratorio della mattima.

Durante il workshop i partecipanti potranno acquistare il libro “Caviardage, cercare la poesia nascosta” scritto dalla docente. (Il libro è in fase di pubblicazione)

ATTESTATO FINALE:
Al termine del periodo è previsto il rilascio di un attestato di frequenza a cura della docente.

PREZZO DEL CORSO:
LABORATORIO MATTINA (3 ORE):
EURO 65 (COMPRENSIVO DI IVA) materiale laboratoriale incluso.

LABORATORIO INTERA GIORNATA (6 ORE)
Euro 110 (Iva compresa) materiale laboratoriale incluso.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE:
L’iscrizione si effettuerà compilando la scheda di partecipazione da richiedere a concettafesta@gmail.com ed effettuando il versamento di un acconto:
A) acconto di euro 15,00 per chi frequenta il laboratorio della sola mattina
B) acconto di euro 25,00 per chi frequenta l’intero workshop.
La restante cifra sarà da versare ad inizio corso.

Pubblicato in caviardage, Corsi di formazione, I miei laboratori, News | Contrassegnato | 1 commento

Si! Sono una mamma, ed anche una MOM!

SONO UNA M.O.M

ovvero una Mamma Materana all’Opera

185065_3579431895520_810459725_n

Fino ad ora non ne ho fatto cenno nel mio blog di questa mia creatura nata circa due anni fà: il gruppo MOM su Facebook ed ora l’Associazione MOM, della quale sono il presidente.

Con altre mamme ho prima fondato un gruppo su facebook di mamme con bimbi dai 0 ai 6 anni (ora ha circa 900 iscritti) e poi un’associazione:

l’Associazione Mamme Materane all’Opera (MOM).

Ecco come è descritta la nuova realtà associativa nel nostro sito: http://www.mammematerane.com

Nata da un’idea di Tina Festa, presidente dell’associazione, MOM lavora alla costruzione di percorsi di crescita e alla condivisione di idee ed esperienze rivolgendosi direttamente a mamme e papà alle prese con i loro ruolo di genitori. L’associazione ha l’obiettivo di creare spazi di socializzazione, eventi e manifestazioni ideati appositamente per famiglie con bambini, reti di sostegno alla maternità, gruppi di auto-mutuo-aiuto e di acquisto solidale, e allo stesso tempo ha lo scopo di osservare la città con una lente d’ingrandimento al fine di migliorarla e disegnarla a misura di bambino.

Oltre al gruppo facebook l’associazione ha dato vita al blog www.mammematerane.com, in cui si possono consultare ricette, trovare consigli utili su giochi e attività creative, o imbattersi nella spiazzante saggezza dei più piccoli.

Tra le iniziative segnaliamo i corsi di disostruzione pediatrica, il mercatino dello scambio, gli spazi nursery durante alcuni importanti eventi cittadini, gli appuntamenti di cucina, la ginnastica mamma-bambino, gli incontri con gli esperti.

Clara ed Anna sono andate a raccontare tutto ciò anche in TV, sulla nostra emittente locale.

Ecco qui l’intervista:

Se vuoi unirti a noi, visita il sito dell’associazione e leggi le “istruzioni” per farlo: http://www.mammematerane.com/associazione-mamme-materane-allopera

Pubblicato in Cuore di mamma | 2 commenti

I mandarini in sezione, con tutti i sensi.

scuola autunno 2013 263

I MANDARINI NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA, CON TUTTI I SENSI

Ci sono giorni nei quali in sezione le attività fervono più che in altri giorni: a volte si preparaun’attività in anticipo ma poi da una ne scaturiscono tante altre, tutte valide e divertenti e se poi c’è la possibilità di lavorare con la collega per l’intera parte della giornata ecco che l’aula diventa un cantiere creativo in fermento.

E’ quello che è accaduto venerdì. Quest’anno abbiamo due grandi temi che ci accompagneranno fino a giugno: l’alimentazione ed i colori. Spesso vengono presentati in parallelo.

In questi giorni conosciamo l’arancione e venerdì è stato il giorno dedicato ai mandarini (abbiamo già assaggiato e disegnato carote e zucche).

Cosa abbiamo fatto durante la giornata (8-14) ?

scuola autunno 2013 215

I bambini hanno realizzato lo sfondo del cartellone che accoglierà la frutta e verdura arancione. Si sono utilizzati i rotoli di carta igienica come timbro e vecchi manifesti.

SCOPRIRE I MANDARINI CON TUTTI I SENSI:

ESERCIZI SENSORIALI

Nuovo Presentazione di Microsoft Office PowerPointIl laboratorio del gusto è stato preceduto da esercizi di osservazione e di percezione sensoriale del mandarino.Una dolce musica di sottofondo ci ha accompagnato durante questa attività.I bambini era seduti in cerchio ed hanno ricevuto un mandarino. Ecco gli esercizi fatti: tenere il mandarino tra le due mani, passare il mandarino da una mano all’altra, tenere il mandarino in equilibrio sulla mano completamente aperta,  graffiare la buccia, chiudere gli occhi e sentirne il profumo, osservare la buccia, osservare la forma, sentirne il peso, imitare i gesti che di solito si fanno per modellare una sfera cone la pasta morbida (attività propedeutica al lavoro successivo con il dido’).

E finalmente è arrivato il momento di assaggiare il mandarino ma non prima di osservare le parti che lo compongono: buccia, spicchi…. di contare gli spicchi..

TAGLIARE LE BUCCE DEI MANDARINI CON LE FORBICINE

Le buccie ci hanno suggerito un’altra azioni-gioco che ha tenuto alcuni bambini impegnati per circa un’ora! Tagliare con le forbicine! Tutte le bucce così tagliate sono state raccolte e tostate in un macchina del pane e saranno utilizzate per decorare alcuni disegni.

tagliare le bucce di mandariniLa macchina del pane era in sezione perchè  nel frattempo abbiamo preparato il didò giallo! Avendo in sezione quello rosso ci siamo dette: perchè non scoprire l’arancione attraverso la manipolazione del didò? Abbiamo consegnato un pezzo di didò giallo ed un pezzo rosso ed i bimbi hanno amalgamato i due colori ottenendo l’arancione, con l’aggiunta di una fogliolina verde ecco che sono nuovamente riapparsi i mandarini.

MODELLARE IL MANDARINO CON DIDòOgni bambino poi ha liberamente continuato l’attività che preferiva: tagliare le bucce di mandarino o continuare a lavorare con il didò. E nel frattempo nella sezione e nelcorridoio si spandeva un gradevolissino odore di mandarino.

cioccolata

La giornata è finita il dolcezza perchè nella sezione F la mucca Moka oggi ha fatto il latte ed i bimbi con le maestre Michela e Nicoletta hanno preparato il cioccolato per tutto il plesso!!!

Pubblicato in Maestra Tina | 3 commenti

Laboratori di Zentangle I e II livello a Bologna – 4 gennaio 2014

Immagine

LABORATORI ZENTANGLE

4 GENNAIO 2014

ATTENZIONE: I POSTI SONO ESAURITI!

Conduce Tina Festa – CZT – Certified Zentangle Teacher

Il Metodo Zentangle® è una nuova ed affascinante forma d’arte: permette di realizzare delle piccole opere creative con dei motivi che si ripetono. E’ un modo insolito di avvicinarsi all´arte: insegna a tutti, grandi e piccoli, che “creativi si diventa”, basta fare le cose “un passo per volta” e con consapevolezza.
Nel corso di I livello si apprenderà la tecnica base del Metodo Zentangle® creato da Maria Thomas e Rick Roberts. Il metodo Zentangle® si sta diffondendo sia tra gli artisti che tra i non-artisti per la sua natura di semplicità e bellezza che mette insieme il rilassamento ed il tratto di una penna, è una tecnica che si apprende facilmente: non è necessario avere delle competenze in campo artistico per avvicinarsi a questa nuove forme d’arte! Al contrario! E’ il Metodo per tutti coloro che hanno sempre voluto dedicarsi all’arte in modo semplice e rilassante ma non ne hanno mai avuto occasione prima. Gli Zentangles aiutano ad aumentare l’attenzione e la creatività, riducono lo stress e danno un’immediata gratificazione dal punto di vista artistico.

Contenuti:

Zentangle Basics – Introduzione all’arte dei Zentangles.
• Breve storia delle origini del Metodo e terminologia usata in questa forma di arte.
• Conoscenza ed uso corretto dei materiali ufficiali per realizzare Zentangles.
• Presentazione e realizzazione di alcuni patterns ufficiali.
• Creazione di due lavori con enfasi sul tratto consapevole e rilassante .

DURATA: 3 ore ORARIO: Mattina 10-13,00

COSTO: € 55 + € 13 per il mini kit Zentangle

www.zentangle.com
www.scarabocchizen.blogspot.com

ZENTANGLE ADVANCED
DURATA: 3 ore ORARIO: Pomeriggio 15.00-18.00

COSTO: € 55 + €13 materiale

Per chi frequenta i due corsi il costo è di euro 90 esclusi i materiali (22 euro per il kit completo).

IL LABORATORIO SI TERRA’ PRESSO
FILOMANIA
VIA VALDOSSOLA N 15

Tel. 051 436407
cell. Silvia Muzzarelli cell. 335 5390998

MODALITA’ DI ISCRZIONE:
le iscrizioni si accolgono entro e non oltre il 20 dicembre 2013.
E’ necessario un acconto di € 25,00 al momento dell’iscrizione
(restituibile solo nel caso non si raggiungesse il num. minimo di partecipanti al corso) da versare tramite paypal, ricarica postepay o bonifico.
Per iscriversi scarica la zentangle-bologna-scheda-iscrizione

Per ulteriori informazioni:

TINA FESTA concettafesta@gmail.com
cell. 3358185461

 

Pubblicato in Corsi di formazione, I miei laboratori, intrecci zen, Scarabocchi Zen, Zentangle | Contrassegnato , | Lascia un commento

Dipingere con le dita in autonomia.

Immagine

LA PITTURA CON LE DITA CON L’USO DI PICCOLI CONTENITORI.

SCUOLA DELL’INFANZIA

Vi sono delle attività che generalmente vengono proposte solo al nido o nel primo anno della scuola dell’infanzia perchè si ritiene che queste siano adatte e destinate solo ai bambini più piccoli. La pittura con le dita è una di queste.

Alcuni giorni fà abbiamo riproposto questa tecnica per colorare delle schede fotocopiate (che usiamo molto raramente) con il disegno dell’ananas che abbiamo assaggiato. Avevo messo da parte alcune decine di coperchi per barattoli di vetro pensando che prima o poi sarebbero tornati utili e li ho tirati fuori in questa occasione. Abbiamo pensato di dare ad ogni bambino un piccolo contenitore individuale con il colore e così sono stati utilizzati i coperchi con una piccola quantità di colore consegnata ad ogni bambino.

Immagine

I bambini dopo aver colorato la parte verde delle foglie o marrone per la corteccia del frutto hanno scambiato il piccolo contenitore con uno dei comgani.

Il momento della decorazione del lavoro è stato un momento magico! I bambini erano assorti nel disegno. Ognuno ha scelto la modalità che preferiva: picchiettando o stendendo il colore sul foglio. La gratificazione che i bambini hanno sperimentato è stata grande perchè toccare il colore con le mani è sempre una esperienza meravigliosoa che deve continuare e durare il più a lungo possibile!

Abbiamo notato che anche i bambini che di solito non vogliono disegnare e colorare, con questa tecnica hanno mostrato tanta attenzione. A noi sinceramente non importa il lavoro dal punto di vista estetico: i loro lavori sono TUTTI belli! Ma ci ha meravigliato la precisione con la quale sono stati fatti i lavori di chi in genere non gradisce disegnare.

Io credo che anche i tappi di plastica possa essere utilizzati per questo scopo! Ci proverò la prossima volta!

Quella di colorare utilizzando le mani è un’attività che deve essere fatta sia a casa che a scuola perchè “vivere il colore e l’arte con tutto l’essere” è un bisogno del bambino.

A volte viene esplicitato a parole, altre volte dobbiamo essere noi insegnanti e genitori a creare queste opportunità.

Immagine

“Mamma posso colorare ?”

“Va bene Andrea.  Cosa vuoi colorare?”

” Voglio colorare le mani!!

Pubblicato in Cuore di mamma, Maestra Tina | Lascia un commento