Hernan Huarache Mamani a Matera: le donne e la pace

“Il ruolo della donna in una società di pace”

4 novembre

Matera, Casa del pellegrino – ORE 16,30

info: 328 4715975

Hernan Huarache Manani sarà a Matera il 4 novembre discutere su “Il ruolo della donna in una società di Pace”L’incontro con l’autore de “La profezia delle curandera” si terrà alle ore 16,30 del 4 novembre presso La Casa del Pellegrino, in via Riscatto a Matera.

Approfondimento:  CHI é Hernan Huarache Mamani ?

Hernan Huarache Mamani è un indio nato a Chivay, un villaggio della Cordigliera delle Ande… … è un sacerdote, ultimo erede di una antica generazione di curanderos andini. Da anni lavora a un progetto di conservazione della cultura del suo paese . Per indicazione del suo maestro vive parte dell anno in Europa per diffondere e insegnare la sua esperienza spirituale.

Nel 2001 è uscito anche in Italia per le edizioni Piemme il suo libro “La profezia della curandera”: Secondo un’antica profezia andina, giungerà il giorno in cui lo spirito femminile si risveglierà dal lungo letargo e lotterà per cancellare odio e distruzione e dare infine origine a un mondo di pace e armonia. Quel giorno si sta avvicinando e la storia di Kantu, una storia vera, ne è il segno. (1)

Mamani è un “uomo di medicina“, conosce a fondo la tradizione spirituale Inca. Lasciata la famiglia a undici anni per alleggerire i genitori di “una bocca in più da sfamare”, cominciò a lavorare e continuò gli studi. Si laureò in Economia e in Lingue all’università di Arequipa (Perù) e ottenne un posto al Ministero dell’Agricoltura. A questo punto si ammalò gravemente. Dato per spacciato dai medici, fu guarito dal padre, contadino e, all’insaputa di Hernán, abile curandero.
“Per me fu come uno schiaffo. Io credevo che quello che avevo imparato all’università fosse l’unica verità. Eppure una persona umile come mio padre mi insegnò che c’era anche un altro sapere che io avevo dimenticato.” Incuriosito, Mamani intraprese un lungo percorso di ricerca spirituale. Conobbe diversi curanderos, ma fu una comunità di sole donne, sagge che custodiscono antiche conoscenze nel cuore della foresta amazzonica, a fargli riscoprire le sue radici.
Grazie a loro, Mamani scoprì “la
dimensione dell’amore“, l’intimo legame di ogni essere vivente con Pachamama, la Terra, Dea Madre. Per diciassette anni studiò i principi dell’energia femminile e le antiche civiltà andine che si fondavano su un sano equilibrio tra uomini e donne.
“Anticamente, in Perù esisteva una specie di università femminile, la Akllawasi”, ha spiegato Mamani. “L’università del mondo occidentale ha un’impronta maschile, è orientata a una visione del mondo esterno che trascura il
mondo interiore e lo spirito. La Akllawasi era improntata sulla conoscenza di sé, aiutava a trovare uno scopo, una direzione nella vita. Oggi non esiste una istituzione del genere, ma forse in questo secolo si potrà realizzare.”
Poiché “l’amore si dimostra con i fatti”, Mamani sta già lavorando per realizzare l’Università della Vita e della Pace, che “aiuterà a creare e sviluppare quella parte mancante dell’umanità, contribuirà a un utilizzo della scienza e della tecnologia per il benessere dell’umanità, per creare un mondo migliore”. Ad Arequipa, dove il Prof. Mamani è stato docente universitario per 25 anni, è attivo dal 2002 l’asilo “Jardin de la Vida y de la Paz”. Seguiranno elementari, medie, e così via. Il professore ha già investito tutti i proventi dei suoi libri in questo progetto e ha creato la Fondazione Mamani e
l’associazione I.N.C.A. per reperire fondi per la sua realizzazione.
Mamani è convinto che presto le donne riprenderanno le redini della società e si potrà finalmente realizzare un mondo di fratellanza e di pace. Del resto, quando la donna era il motore della società, il “governo delle quattro regioni”, detto Tawantinsuyo, riunì gran parte del Sud America in una democrazia fondata sulla condivisione delle conoscenze, senza bisogno di invasioni militari. Cinquecento anni fa, questa sofisticata civiltà fu distrutta da conquistadores europei come Pizarro. Oggi, proprio da qui potrebbe arrivare un’inversione di tendenza:

“È in atto un passaggio da un ciclo maschile a un ciclo femminile. Le donne si stanno risvegliando, basta guardare ai cambiamenti avvenuti in Italia negli ultimi cinquant’anni” (2)

Pubblicazioni tradotte in italiano Fonti : (1)  http://www.mamani-inca.com/hhm.html

(2) http://www.lifegate.it/essere/articolo.php?id_articolo=1104

(3) http://it.wikipedia.org/wiki/Hernan_Huarache_Mamani

  • 1985 “Curanderos delle Ande”
  • 1998 “Negli occhi dello sciamano, sul sentiero sacro degli inca”
  • 2001 “La profezia della curandera”
  • 2005 “La donna dalla coda d’argento”
  • 2007 “La donna della luce” (3)

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Eventi a Matera, Madre Terra e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Hernan Huarache Mamani a Matera: le donne e la pace

  1. patty ha detto:

    il senso di appartenenza ad un qualcosa chiamato FAMIGLIA è sinonimo di donna

  2. annamaria salvio ha detto:

    Da poco ho finito di leggere LA PROFEZIA DELLA CURANDERA. Per puro caso me lo ha dato in prestito un’amica, che per motivi di sofferenza personale (sono una maestra di reiki ed opero in una associazione onlus per la divulgazione e la sensibilizzazione di questa disciplina), ha pensato bene di farmelo leggere……Sono entusiasta della lettura e trovo che divulgare queste conoscenze sia fondamentale per il futuro dell’umanità. Ringrazio l’Universo che mi dà continuamente segni dellla sua bontà, incarnata in persone come il Prof. Mamani e spero con il suo prossimo libro che mi appresto a leggere, LA DONNA DI LUCE, continui la mia crescita spirituale…….Grazie ed aspetto vostre notizie……Annamaria Salvio

    • Tina ha detto:

      Ciao Annamaria, grazie per il tuo commento, condivido quanto tu affermi: l’importanza di coltivare il nostro spirito per crescere. In questo mio blog ho solo divulgato la notizia di un evento che si è tenuto nella mia città, pertanto non saprei quali altre notizie inviarti oltre quelle che trovi in questo blog e che si riferiscono alle mie attività ed ai miei interessi. Grazie per la visita ed auguri di un anno pieno di luce. Tina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...