Arte in thè: Nuovi corsi sugli Intrecci Zen.

arte-in-the1

Ecco due nuovi appuntamenti con l’ “ARTE in The’”  ed Intrecci (o scarabocchi) Zen! Nei giorni di venerdì 23 gennaio e sabato 24 gennaio 2009 si terranno due nuove lezioni sulla tecnica base degli Intrecci Zen presso il laboratorio di arti orafe Materia, sito a Matera in Via Bruno Buozzi 89, nel Sasso Caveoso.

I due laboratori da me condotti   rientrano negli  eventi collegati alla mostra  “I cerchi delle fate”.

Cosa si farà: dopo aver appreso la tecnica base si realizzeranno alcuni ZENDALA, cioè Mandala eseguiti con la tecnica degli Intrecci Zen.

I posti disponibili per ogni laboratorio sono 8.

Il costo è di euro 8,00 a persona.

Durante la lezione sarà offerto un thè a tutti i partecipanti.

Info:

Venerdì 23 gennaio 2009 ore 17,00 – 18,30

Sabato 24 gennaio 2009 ore 17,00 – 18,30

Per prenotarsi contattare:

Tina Festa 335.8185461

mail: concettafesta@gmail.com

Approfondimento: IL CERCHIO

Di Lela Campitelli

Segno che esercita forte attrazione, il cerchio è un simbolo base nella storia umana. La sua forma è la forma dei pianeti, del sole, della luna e dei corpi celesti in generale. Il sole nelle culture più antiche è rappresentato graficamente da un cerchio con un punto centrale.

E’ la forma dell’utero femminile che si gonfia nell’accogliere la nuova vita, dell’uovo. La prima scoperta tecnica della storia umana è un oggetto di forma circolare. Il cerchio è il movimento: ogni ciclo è raffigurato in forma non lineare ma circolare.

Le rappresentazioni visive del tempo sono di forma circolare: i diagrammi dello zodiaco, gli orologi… il calendario maya.

E’ l’energia cosmica, è nei circuiti megalitici delle civiltà preistoriche.

Gli anelli di gaia sono forme circolari, i mandala Yantra tibetani, i Chakra e l’acchiappa- sogni dei nativi d’America contengono il cerchio.

Il cerchio non ha inizio né fine e contiene l’idea di complementarietà degli opposti: si può percepire come centro radiante e come nucleo, contiene un’idea di spazio in cui non si riconoscono l’alto e il basso.

Contiene un numero infinito di punti e di raggi. Rappresenta tutto il finito ma anche tutto l’infinito. Il cerchio è la tavola rotonda, l’idea d’insieme egualitario in cui ogni punto è equidistante, i giri delle tarantate e le danze tribali, il girotondo dei bambini e le ruote delle danze tradizionali, la rotazione degli astri e dei derwishi.

Per noi, in questo momento è la necessità di stare insieme, di avvicinarsi, di proteggersi e raccogliere forza dallo scambio. Per questo motivo abbiamo chiamato a convegno le fate.

Delle fate non parliamo: la loro è una muta presenza.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Corsi di formazione, Eventi a Matera, I miei laboratori, intrecci zen, News e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Arte in thè: Nuovi corsi sugli Intrecci Zen.

  1. Dora ha detto:

    Ciao Tina,
    vorrei sapere quanti posti sono rimasti sia per venerdì che per sabato.
    Noi siamo in tre… e, nel caso ci fosse ancora disponibilità, siamo un pò indecise sul giorno da scegliere! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...