E’ tempo di pomodori!

Pomodori a pezzetti

E’ tempo di conserve di pomodori!

E se dovessero regalarvi alcune cassette di pomodori cosa fate? Ne mangiate tutti i giorni per due mesi? No! Ne fate conserve per tutto l’anno!!!

Due giorni fa timidamente mio padre bussa alla mia porta e mi dice “un mio amico vuw la salsa di pomodoriole regalarmi un pò di pomodori cosa ne pensi se facciamo i pezzettini ?” (pezzettini = conserva di pomodori in cui il pomodorino è diviso in parti ed infilato in bottiglia o cmq in un contenitore in vetro. Da distinguersi dalla salsa, pelati etc). Questa sua domanda ha sortito in me un effetto strano! Ad un tratto i ricordi della mia infanzia felice  hanno preso il sopravvento su ogni altro pensiero ed ho pensato a tutte le estati passate a fare le conserve con i nonni, i cuginetti, zii: una festa d’estate tinta di rosso… di pomodoro s’intende! Addirittura in alcuni anni si andava anche a raccogliere i pomodori! (ancora oggi l’odore della pianta di pomodoro è tra quelli che mi rimanda all’infanzia vissuta nei campi e negli orti dei nonni). Insomma…. ho risposto di si, che era una buona idea fare un pò di conserva, ma dentro di me non stavo nella pelle per la felicità!

Vi sono diversi modi per fare la conserva di pomodori, ma questo dei “pezzettini”  è il metodo più semplice per conservare per tutto l’inverno dei pomodori perfetteamente uguali a quelli freschi e che al momento dell’uso possono essere cucinati come si desidera.

Ecco il procedimento adottato che noi abbiamo adottato:

bottiglie Prima tappa: lavaggio delle bottiglie!  Ne ho lavate circa 150!!!!! Di tutte le dimensioni, più boccacci e tappi! Poi c’è stato il lavaggio dei pomodori e del basilico. Sia le bottiglie che il basilico non devono contenere acqua, quindi bisogna assicurarsi che siano bene asciutti.

i pezzettini

Nel pomeriggio eccoci tutti all’opera, come in una catena di montaggio: tagliare i pomodorini, inserire i pezzettini nelle bottiglie  con alcune foglie di basilico, fare attenzione che non rimanga aria tra i vari pezzettini e poi chiudere ermeticamente il contenitore!

Mamma and tomatoesTutti i contenitori, chiusi ermeticamente, sono stati ben allineati in un grosso pentolone pieno d’acqua che poggiava su una fuoco realizzato con legna.

Raggiunto il bollore dell’acqua i contenitori sono rimasti nella pentola a bollire per più di un’ora.

Nei possimi mesi avrò la mia conserva di “pezzettini” di pomodori!

conserva pomodoriE se si volesse fare una conserva di “pezzettini” in casa?  Ecco per voi le indicazioni.

1) Innanzitutto occorre acquistare delle bottiglie o contenitori in vetro sterilizzati. Se si hanno dei barattoli di vetro in casa uno dei modi migliori per sterilizzarli è lavarli in lavastoviglie.

2) prendere la quantità voluta di pomodori assicurandosi che siano appena raccolti, abbastanza polposi e con pochi semi.

3) Lavare accuratamente i pomodori dopo aver tolto il picciolo e lasciarli sgocciolare molto bene.

4) Tagliare a pezzi (spicchi) in una terrina che raccolga anche il sugo che esce durante l’operazione ed introdurre i pezzi nelle bottiglie pulite sino alla base del collo, ricordandosi di aggiungere anche una o più foglie di basilico.  assicurarsi che i pezzi di pomodori siano ben compatti, battendo la bottiglia su una base realizzata con strofinacci o con l’aiuto di un cucchiao di legno (parte sottile). Parte del sugo può essere usta per riempire le bottiglie che dovranno avere almeno 5 -6 cm di vuoto al di sopra della base del collo.

5) Chiudere le bottiglie con i tappi a corona usando l’apposita macchinetta o chiudere i barattoli di vetro con molta attenzione.

6) Mettere le bottiglie o i barattoli in una capiente pentola o caldaio isolata internamente da un panno di cotone (una vecchia tovaglia o strofinaccio) facendo attenzione, nel caso i contenitori di vetro siano tanti ed occorre fare più strati, di aggiugere altre tovaglie tra le bottiglie. In questo modo le bottiglie non si romperanno.

7) Portare l’acqua ad ebollizione e continuare a sterilizzare facendo bollire l’acqua dolcemente per un’ora. Lasciar raffreddare il tutto, togliere le bottiglie dall’acqua una volta fredde, asciugarle e conservarle al fresco.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Diario. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...