La scelta dei pattern per gli scarabocchi zen

I MOTIVI (PATTERNS) DA UTILIZZARE NEGLI SCARABOCCHI ZEN

Con questo articolo rispondo ad uno dei quesiti che mi vengono spesso posti durante i laboratori dedicati agli Scarabocchi Zen. Come evitare di ripetere sempre gli stessi “motivi” e come riuscire a crearne di nuovi quando la fantasia ci abbandona ma vorremmo comunque dedicare del tempo allo scarabocchio zen?

Il mio suggerimento è quello di guardarci intorno e “catturare” i motivi che sono nelle cose che ci circondano, nella natura o negli oggetti: ogni cosa, sia appartenente alla natura che creata artificialmente ha un motivo (pattern) che può essere ripetuto nello scarabocchio zen.

Imitare tale motivo, raccogliere il segno delle cose che vediamo ci permette di guardare le cose con occhi più attenti, con maggiore consapevolezza, utilizzando a volte punti di vista diversi rispetto al modo in cui li guardiamo quotidianamente: il motivo della cesta dei panni, i cassetti che si seguono nella cassettiera con i pomelli, l’indivia tagliata in sezione, ogni cosa può suggerirci un diverso motivo e diventare parte della mia umile opera d’arte creata scarabocchiando.

IMITAZIONE CREATIVA

Ma se anche questa cosa ci risulta “faticosa” allora io suggerisco di COPIARE i motivi presenti negli altri Scarabocchi Zen (ma solo i motivi e non l’intero lavoro!) Durante i miei laboratori io definisco questo modo di fare “IMITAZIONE CREATIVA”. Può sembrare un ossimoro in realtà è questa una strategia che ha un fondamento che risiede nell’azione creativa stessa. Credere infatti che il potere creativo risieda esclusivamente nell’individuo e che le persone possono essere dotate o meno di questa abilità è ormai un concetto che si ha perso credito con il tempo. E’ il contatto con il mondo circostante, altri ambienti differenti da quelli del quotidiano o uno sguardo diverso verso ciò che vediamo ogni giorno, il contatto con alter persone, la contaminazione con altri generi, la curiosità verso ciò che è diverso da noi, è tutto questo ed altro ancora che ci rende creativi. Quindi se noi guardiamo alle cose che intendiamo imitare e le facciamo nostre, allora creiamo qualcosa di nuovo e di originale. (monna lisa di leonardo e di basquiat). Pertanto anche l’imitazione può essere considerato un atto creativo, ma solo quando  non si riproduce il lavoro altrui ma lo si trasforma in un modo del tutto personale

ULTERIORI SUGGERIMENTI

Anche in Italia la tecnica dello Scarabocchio Zen sta diventando una vera passione che scarica la tensione, dà la possibilità di meditare, fa emergere la creatività addormentata. A tutti gli appassionati io suggerisco di crearsi un quadernino con i motivi, dal più semplice al più complesso, come ho già suggerito in un o dei primi post deidcati a questa tecnica, oppure,

in alternativa delle “tesserine” che possono essere utilizzate sia personalmente o in gruppo e nel lavoro di classe (dalle elementari alle superiori) secondo le modalità che io suggerisco durante lo Stage di 2 giorni interamente dedicato all’apprendimento dell’intero percorso dello Scarabocchio Zen.

Ecco alcuni siti di riferimento per osservare altri scarabocchi zen ed eventualmente creare le proprie tesserine o riempire il quadernino con i diversi motivi:

http://www.flickr.com/groups/scarabocchizen/ E’ il gruppo italiano creato da me creato su flickr con centinaia di foto di scarabocchi zen.
http://www.flickr.com/groups/zentangle/ Il gruppo ufficiale dei zentangle
http://www.flickr.com/groups/704410@N21/
http://www.flickr.com/groups/joyofzendala/ questo il gruppo in cui vi sono le foto di SZ di forma circolare

Inoltre: il gruppo dedicato agli scarabocchi zen su facebook

Potete iscrivervi al nostro gruppo su facebook dove regolarmente invio suggerimenti utili con link ad altri siti, video, ed informazioni sugli appuntamenti dedicati agli S.Z.

Tra i link che ho già suggeriti su facebook ecco quelli che si riferiscono ai MOTIVI da imitare creativamente!
In rete in effetti è possibile trovare il contributo di diversi artisti che mettono a disposizione i nuovi pattern da loro creati e diffusi tramite i blog o siti personali affinchè essi siano imitati nei lavori personali:

http://lifeimitatesdoodles.blogspot.com/

http://beezinthebelfry.blogspot.com/

http://doodles.typepad.com/

http://deliberatelycreative.blogspot.com/

http://blog.suzannemcneill.com/

Per quanti volessero suggerire nuovi motivi da mettere a disposizione di altri “scarabocchiatori” sarebbe preferibile seguire il metodo utilizzato da zendoodler veterani affinchè siano chiari i passaggi per realizzare il motivo nel modo corretto. E’ lo stesso metodo utlizzato nel sito ufficiale dei zentangle. I patterns ed i diversi passaggi per realizzarli in questo caso sono presenti nelle newsletter che si dovranno scaricare e visionare una per una. Qui il link.
Qui di seguito ho scaricato uno dei patterns condivisi da molossus aka rooibas su flickr

Se osservate con attenzione noterete che ogni passaggio è caratterizzato dal colore rosso, quind bisogna focalizzare l’attenzione sulle linee rosse che saranno quello che dovremo imitare passo per passo e che riempiranno la zona (la regione) che avremo scelto nel nostro scarabocchio zen.

Spero di avervi fatto cosa gradita con questo post, sono a vostra disposizione per altri suggerimenti.

Buon scarabocchio a tutti!

AGGIORNAMENTO:

NEL MAGGIO DEL 2010 Linda Farmer ha creato un sito nel quale sono raccolti tutti i pattern presenti on line per realizzare Zentangle. E’ una fonte inesauribile di spunti preziosi! www.tanglepatterns.com

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Accademia dello scarabocchio, intrecci zen, Scarabocchi Zen e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La scelta dei pattern per gli scarabocchi zen

  1. rossellagrenci ha detto:

    Ancora non mi è tutto chiaro, ma sono sicura che andando avanti lo sarà! Intanto ho sperimentato quanto mi rilassi la mente scarabocchiare! Grazie Tina e a presto

  2. Tina ha detto:

    Grazie a te Rossella! Spero che i mie articoli sugli scarabocchi non confondano maggiormente le idee!! Non sono così brava nel creare tutorials!!!
    A prestissimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...