Arriva la Giornata dello Scarabocchio!

SABATO 22 MAGGIO: LA GIORNATA DELLO SCARABOCCHIO. LA SCUOLA, LA CITTA’ DI MATERA E GLI ARTISTI, UNITI PER RACCOGLIERE FONDI PER HAITI.

Pubblico una bellissima lettera che una mamma ha scritto a tutti i genitori della mia scuola per invitarli a partecipare alla giornata.

Un giorno tutti saremo felici.
Le lacrime, chi le ricorderà?
I bimbi scoveranno nei vecchi libri
la parola “piangere”
e alla maestra in coro chiederanno?
“Signora, che vuol dire?
Non si riesce a capire”.
Sarà la maestra,
una bianca vecchia
con gli occhiali d’oro,
e dirà loro:
Così e così.
I bimbi lì per lì non capiranno.
I bimbi di domani rivedranno le lacrime
dei bimbi di ieri:
del bimbo scalzo,
del bimbo affamato,
del bimbo indifeso,
del bimbo offeso, colpito, umiliato…
Infine la maestra narrerà:
“Un giorno queste lacrime
diventarono un fiume travolgente,
lavorarono la terra
da continente a continente,
si abbatterono come una cascata: così, così la gioia fu conquistata”
(Gianni Rodari)

Carissimi genitori,

vi sarete certamente chiesti, leggendo la poesia di Rodari, quale potesse essere il contenuto di questa lettera! Il nostro cuore conosce bene cosa si prova quando si vede piangere un bimbo, soprattutto quando, le sue lacrime sono di profondo dolore…e dolore innocente. Le lacrime a cui vogliamo pensare sono quelle delle migliaia di bambini di Haiti…che piangono perché orfani… senza tetto… senza affetto…perché, quasi, senza futuro. Ecco perché siamo tutti invitati il 22 maggio 2010, dalle ore 16 alle ore 19, a partecipare alla “GIORNATA DELLO SCARABOCCHIO”.
Si, avete ben capito, grandi e piccini, senza alcun limite di età, daranno libero sfogo alla propria arte creativa, realizzando uno scarabocchio su di un foglio che ci sarà consegnato all’ingresso e che, una volta completato, andrà in bella mostra insieme a tutti gli altri! Ci sarà chiesto di collaborare con un contributo di due euro ciascuno. Capite bene che il fine unico di questa giornata, che fa capo all’Unicef, è la raccolta fondi per Haiti. Lo “scarabocchio” è tutt’altro che banale, o insensato, come potremmo immaginare. E’ ormai pensiero comune e consolidato che, attraverso di esso, a qualsiasi età, si è in grado di esprimere al meglio se stessi, di liberare emozioni, di uscire, anche con un po’ di trasgressione, dall’infinito mondo delle regole e dei doveri, che a volte appiattiscono la vita di tutti e le tolgono luce e spontaneità. Siamo chiamati a sentirci protagonisti di questa bellissima avventura a favore di quanti hanno subito le tragiche conseguenze del terremoto. Oltre a partecipare con tutta la famiglia a questo gran bel pomeriggio di maggio, invitiamo altri a stare con noi!
C’è anche un altro modo concreto di partecipare a questa giornata. Gli artisti materani e di altre città potranno partecipare all’evento inviando una cartolina postale creata per l’occasione aventi le caratteristiche dell’Arte Postale. Il tema sarà : Uno scarabocchio per Haiti – A doodle for Haiti e saranno esposte a scuola nella Giornata dello Scarabocchio. Le cartoline, opere artistiche in miniatura, potranno essere acquistate da quanti vorranno contribuire alla raccolta fondi per Haiti tramite asta silenziosa. Per saperne di più e per ammirare le cartoline già inviate visitate il sito: http://www.accademiadelloscarabocchio.blogspot.com.

Prepariamoci allora a…scarabocchiare! Quante volte ci siamo arrabbiati con i nostri bambini per i loro scarabocchi sui muri, sui divani, sulle magliette o dove mai avremmo voluto un segno grafico! Avremmo mai immaginato che, proprio attraverso lo scarabocchio, avremmo avuto la possibilità di aiutare, nel nostro piccolo, tanti nostri fratelli prostrati da un’enorme indigenza? “Liberiamo” la nostra creatività nello scarabocchio che faremo e “liberiamo” i nostri cuori alla generosità.

Ogni scarabocchio che realizzeremo servirà ad asciugare la lacrima di un bimbo o di un adulto di Haiti perché, chissà, in un giorno lontano si possa dire, veramente, che i bambini non conoscono più il dolore delle lacrime perché qualcuno ha pianto prima di loro e le ha rese innocue. E ci sia sempre, nella vita dei bambini, una maestra, magari “una bianca vecchia con gli occhiali d’oro”, capace ancora di asciugare le lacrime di un bambino per trasformare anch’esse in “gemme d’oro”!
Arrivederci a tutti allo SCARABOCCHIO!
Una mamma

Questa voce è stata pubblicata in Eventi a Matera, Maestra Tina e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Arriva la Giornata dello Scarabocchio!

  1. Cristina Berardi ha detto:

    Cia Tina
    da lontano seguo la tua iniziativa..ma con il cuore sono nelle tue belle iniziative e nei tuoi articoli, che leggo sempre con interesse.
    Le parole che hai lasciato nel commento al mio post, spesso mi tornano alla mente, e mi danno forza!
    Un saluto e un pensiero amico da
    cristina

  2. Tina ha detto:

    Ciao Cristina! Grazie per la tua visita e per le parole! Sono tantissimi gli eventi e le attivitàin cui sono impegnata in questo periodo e credo che sia arrivato il momento che io rallenti un pò…. L’entusiasmo e la passione a volte devono fare i conti con le energie fisiche….
    Un corpo ed una mente riposate possono offrire di più e meglio.
    Un abbraccio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...