Mind the gap

Il vuoto è il senso della vita. Ogni tanto il vuoto, per magia, si anima e diventa pieno.

Questa affermazione di Maria R. su facebook mi fa ripescare questa paginetta del mio diario scritta anni fa.

Ora è tempo di raccolta: quel vuoto ha dato tanti frutti!!!!

Mind the GAP!

Che tipo di vuoto sono?

Che tipo di vuoto sento?
Come un uovo vuoto….
come un carrello vuoto,
come le tasche vuote,
come i pensieri vuoti o
il perdermi nel vuoto dei miei pensieri.
Come il vuoto a rendere,
o come un vuoto a perdere.
Come un nido vuoto,
come un vuoto che danza sulle punte,
Come un sotto vuoto,
come persa nel vuoto,
come sospesa nel vuoto,
come mente vuota,
come anima vuota,
come senso di vuoto,
come sguardo nel vuoto,
come cadere nel vuoto,
come giorni vuoti,
come vuoto incolmabile.
Come vuoto tra due vite:
mind this f…..g gap!!!!
Hei YOU!!!! Mind MY F…..G GAP!!!!
Vuoto che grida! Vuoto che corre, vuoto che assale il NULLA, che lo divora,
vuoto che sale a galla,
vuoto che tiene a galla,
vuoto che respira,
vuoto che chiede di essere riempito.
VUOTO FERTILE!
Mi concedo … l’avventura di questo viaggio nel vuoto….fertile.
Questa voce è stata pubblicata in Diario. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Mind the gap

  1. rossellagrenci ha detto:

    Speriamo… di riuscire in questo viaggio che è anche il mio in questo momento…vuoto non vuoto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...