Mostrami il tuo mostro…

MOSTRAMI IL TUO MOSTRO…

CHE IO TI MOSTRERO’ IL MIO!

In questi giorni che si avvicinano alla notte di Halloween mostri e streghe riempiono le

vetrine dei negozi, in diverse città vi sono feste a tema e nelle scuole c’è chi ha già fatto tanti lavoretti o imparato canzoni o semplici rhymes dedicata a questa festa che in realtà n on fa parte della nostra tradizione perchè è arrivata a noi dai paesi anglosassoni.

Ad ottobre sono stata a Boston e sia in città che nelle campagne del New England ho visto come quasi tutte le piazze e le case fossero addobbate con decorazioni per Halloween: mostri, fantasmi, pipistrelli, streghe ma soprattutto splendide zucche perfettemente tonde e lisce di un colore arancione così vivo come non ne ho viste qui da noi.

Nei tanti blog che visito e che si occupano di arte, creatività e scuola ho visto innumerevoli attività relative ad Halloween ma io ora voglio presentarvene una che, sebbene ha qualcosa in comune con questa festa, è un lavoro che può essere fatto durante tutto l’anno perchè ai bambini i mostri piacciono sempre.

Quest’attività mi piace perchè sviluppare la creatività a partire dalla realizzazione di una macchia di inchiostro, perchè si chiede ai bambini di fare qualcosa di “mostruoso” pertanto non vi è la ricerca del fine estetico a tutti i costi: tutto va bene perchè il lavoro deve essere mostruoso per definizione! E’ un lavoro divertente che possono fare bimbi a partire dai 5 anni e bambini piu grandi.

Ecco il tutorial:

Occorrente:

Fogli di cartoncino bianco, cannucce, colori a spirito (occhietti mobili, se volete)

China di colore nero o tempera nera diluita. Quando conduco le attività in classe ne preparo diverse boccettine. (Ai bambini più piccoli ditribuisco io la giusta quantità sul foglio.)

 

1. – Posate un giornale sul banco da lavoro e su questo il cartoncino bianco, al centro aggiungete una piccola quantità di colore nero, il bambino con la cannuccia soffierà in diverse direzioni per spostare il colore.

 

 

 

 

2. Si lascia asciugare la macchia per un pò. (In questo periodo  di freddo possiamo posizionare il cartoncino vicino al termosifone).

3. Il bambino osserva la macchia nera…  Quale “mostro” riesce a distinguere da questa? Si aggiungono gli occhi per definire la testa (uno o più! usando gli occhietti mobili adesivi o disegnandoli con i colori a spirito)  e poi si continua a disegnare le parti del corpo: zampe/gambe, braccia, tentacoli, bocca e denti msotruosi, etc etc

 

 

Il risultato è sempre diverso e sorprendente!

Potete lasciare che il bambino lavori liberamente o invitare i bambini a creare dei mostri seguendo delle indicazioni o temi “mostri a pranzo”, “mostri in viaggio”, etc. In questo modo i bambini aggiungeranno degli elementi partendo dal tema ma lavorando sempre in libertà!

Ecco il link al sito che mi ha suggerito questa attività: http://www.dailymonster.com al quale potete inviare i lavori dei bimbi per la pubblicazione! Ed un video ….

Qui di seguito invece il link ad un sito nel quale si aaprende come realizzare i mostri con la stessa tecnica ma usando più colori!

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti al sito per ricevere i nuovi articoli via Email

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Accademia dello scarabocchio, Arte, I miei laboratori, Maestra Tina e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Mostrami il tuo mostro…

  1. Claudia ha detto:

    Questa attività è davvero stupenda! Il mio bimbo forse è ancora piccino, ma magari lo faccio io il mostro!

  2. Speranza ha detto:

    Ciao cara, come va? Non avevo più tue notizie. Ora eccoti qua con u bel post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...