Creare con vecchi libri da macero

CREARE CON VECCHI LIBRI E GIORNALI

Nel mio “cantiere creativo” vi sono diversi lavori che devono essere ultimati…. questo succede quando, vivendo in una casetta piccina piccina, ogni volta che devo fare i miei “lavoretti” devo prima allestire il laboratorio  poi  disallestirlo prima che rientri mio marito e mi trovi immersa nel mio necessario disordine creativo! Non poter lasciare “il cantiere” sempre disponibile fà si che alcuni lavori rimangano incompiuti per un pò…… Questo sta accadendo con del materiale “prezioso” che mi è stato donato ultimamente da Alessandro C. (bravissimo ebanista materano) e Francesca (Negozio ” La soffitta”).

Cosa sarà mai questo materiale???? Sono “libri e riviste da macero”!!! Libri usati che nessuno vuole acquistare, vecchi, con pagine ingiallite e mancanti, molti non sono più rilegati, altri sono degli studi di settore o libri universitari di medicina realizzati con il ciclostile, pagine di vecchie riviste risalenti alla fine dell’800 ed i famosi Selezione dal  Reader’s Digest…. insomma un materiale per me da valore inestimabile! Non solo perchè si tratta di libri…. ma anche perchè tali libri hanno una carta il cui colore sarebbe difficile da ottenere in poco tempo…. qui invece il tempo, ed a volte l’uso o la modalità di conservazione hanno dato alla carta un colore particolare, unico.

In rete potete scoprire lavori meravigliosi da realizzare con i libri vecchi e la loro carta, quindi NON BUTTATE MAI LIBRI, NEANCHE QUELLI VECCHI!

Se proprio non possono essere rivenduti o donati a qualche biblioteca o associazione utilizzateli nelle vostre attività creative!

Vi sono artisti che utilizzano giornali e libri, assemblandoli insieme per creare delle opere d’arte come fa Nick Georgiou: guardate il suo blog!

“My art is inspired by the death of the printed word. Books and newspapers are becoming artifacts of the 21st century. As a society we’re shifting away from print consumption and heading straight towards full digital lives. My sculptures are products of their environment —both literally and figuratively. As often as I can, I use local newspapers to add authenticity, and the form the sculpture takes is a reflection of the personal connection I feel to that particular city”

Nicholas Jones, piega le pagine dei libri. Leggete qui l’intervista e guardate le sue opere.

Brian Dettmer modifica invece i libri, intagliandovi singole pagine o gruppi di pagine per ottenere un effetto tridimensionale con uno o più libri.

Guarda i suoi lavori anche qui.

e qui

Questa tecnica di utilizzare/modificare libri è nota come ALTERED BOOKS TECNIQUE. Vi sono centinaia di siti dedicati a quest’arte che è conosciuta  soprattutto nei paesi anglofoni (quindi i siti sono in inglese!). Guardate qui un pò di foto!

Nel sito www.altered-book.com alla domanda : cos’è un “altered book”? Ecco cosa vi è scritto nella risposta:  L’altered book E’ un libro che è stato modificato in qualche modo. Prendi un vecchio libro e ci lavori su in modo artistico. Puoi tagliarne via delle parti, aggiungere pittura o immagini,  disegnare, dipingere, aggiungere materiali come tessuto, fiocchi, lacci, perline, o qualunque cosa tu voglia. Puoi anche aggiungere parole, testo o immagini che fanno parte dello stesso libro, se vuoi. Non ci sono regole!

Non bisogna confondere questa tecnica con quella di “creare libri”, perchè qui si parte dai libri già esistenti per creare delle opere d’arte o per utilizzarli come supporto ad esempio come quaderno di schizzi o diario personale (guarda anche qui un altro esempio di diario realizzato ultilizzando un libro).

Si può poi utilizzare anche le pagine ( e quindi la carta) di vecchi giornali e libri in modo creativo, come ho fatto io per iniziare.

Ho cominciato ad utilizzare questa carta nella mail art, prima con la tecnica del caviardage e poi con la tecnica della tessitura, ora sto cercando di fare altri lavori, utilizzando delle tecniche trovate in rete, per il prossimo Natale.

I lavori sono incompleti….

Cosa diventerà secondo voi???? non è difficile da indovinare!

Di seguito aggiungo diversi link a siti nei quali potrete trovare attività da fare per il prossimo Natale, utilizzando la carta di vecchi libri. Cliccate sulla foto per andare direttamente al sito! Buon divertimento!




QUI il tutorial per questa bellissima ghrilanda di primavera!

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti al sito per ricevere i nuovi articoli via Email

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Creare con vecchi libri da macero

  1. Rossella Grenci ha detto:

    Carina questa cosa dell’altered-book! Alla prossima 😉

  2. Monika Wright ha detto:

    Many thanks for including my book page flower in your feature!

  3. cucicucicoo ha detto:

    alcune di queste creazioni sono davvero incredibli! 🙂 lisa

  4. Tina Festa ha detto:

    Grazie a tutte per i vostri commenti!

  5. Timelessrituals ha detto:

    Grazie del commento, Tina! Sei sempre molto gentile.
    Io adoro le cose fatte con la crta dei libri. Avevo trovato un tutorial anni fa ed avevo fatto delle decorazioni natalizie.
    Da ex libraia, aborro l’idea del macero!!!

  6. Dario ha detto:

    scusa ma quando non te li regalano gli amici, dove trovi dei libri “da macero” possibilmente senza pagare? sai a me piacerebbe dedicarmi ad una sorta di “restauro creativo” (se ti interessa casomai ti spiego nel dettaglio…) ma non riesco a trovare la materia prima!!! idee?

    • Tina Festa ha detto:

      Ciao Dario, fino ad ora non mi sono posta il problema perchè me ne regalano a casse piene… ma qusnado cerco qualcosa di particolare allora li acquisto a pochissimo, come nel caso della tecnica del caviardage, ma uso una pagina per volta quindi mi durano tanto.

      • Dario ha detto:

        beata te!! ok grazie lo stesso, speravo esistessero tipo dei magazzini di raccolta differenziata dove uno potva andare a prendere qualche cosa se voleva gratis o pagando tipo 3 cent al kilo come paga chi ritira la carta da macero!! vabbè cercherò di organizzarmi in qualche modo! thanks.

      • Tina Festa ha detto:

        Dario tieni presente che comunque chi ha un mercatino dell’usato o un negozietto da rigattiere spesso svuota delle soffitte ed ha materiale che butta via quando non gli serve! Se nelle tua zona ve ne sono chiedi a loro. E…. mi spieghi cos’è il “restauro creativo”???

      • Dario ha detto:

        guarda ho pensato la stessa cosa giusto questo pomeriggio ed infatti sono andato al “Mercatino” ed ho trovato a 2 euro un libro abbastanza simile a quello che avevo in mente. Quello che io chiamo Reastauro Creativo vuol dire prendere un libro di qualunque tipo rovinato o “Fuori corso” (tipo vecchie enciclopedie), smontarlo e ricomporlo facndolo diventare una ltro libro, magari anticandolo e/o aggiungendo decorazioni, rimanipolando anche la copertina; trasformandolo magari in un libro che nemmeno esiste realmente. Per esempio il progetto che ho iniziato oggi intende trasformare un libro usato da 2 euro in una copia del leggendario NECRONOMICON (nn sò se hai presente). Cmq se vuoi mano mano che procedo ti mando aggiornamenti ed immagini…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...