La letterina di Babbo Natale inviata ai bambini.

Immagine

La letterina di Babbo Natale

di Francesca Fornario

Caro Bambino per questa volta
Son io che scrivo tu però ascolta
Ti pare buffo ma dico sul serio
Anch’io a Natale ho un desiderio

Vorrei quel libro, la bambola e l’orso
Che ti ho portato a Natale scorso
Insieme a tanti di quei regali
Che certe volte avevi già uguali

L’orso lo porto nel sud della Cina
Dove lavora una bambina
In una fabbrica di borsette
Come un’adulta fino alle sette

Glielo recapito ai piedi del letto
Cosí la notte lo tiene stretto
Sotto alla testa come cuscino
Mentre riposa come un bambino

Il bambolotto lo porto in Uganda
Dove c’è un uomo che comanda
Ad un bambino spaventato
Di far la guerra come un soldato

Quel bambino sarà felice
Di rimpiazzare la mitragliatrice
Con una bambola di pezza
Da cullare con dolcezza

Il libro invece lo porto in Brasile
Dentro a una casa di latta sottile
Dove una bimba vive da sola
Senza nessuno che la porti a scuola

Le porto un libro scritto per chi
Vuole imparare l’abbiccì
L’abbiccì del portoghese
Che è la lingua di quel paese

Caro bambino fammi tu un dono
E ti prometto che sarò buono
Io credo in te perché sei speciale
Tuo affezionato Babbo Natale

Da Pupù (L’inserto letterario per bambini di Pubblico) del 16 dicembre 2012

Un esercizio del cuore.

Nei prossimi giorni, insieme ai nostri bambini guardiamoci intorno: abbiamo tante cose che non ci servono e che potrebbero fare felice altre persone, altri bambini soprattutto! Possiamo insieme ai nostri piccoli fare questo piccolo “esercizio del cuore”:  scegliere i giocattoli che non usano più e donarli : Ciò che non ci serve ci pesa diceva M.Teresa di Calcutta. Abituiamo i bambini a donare, ovviamente non solo a Natale!

Dove portare i giocattoli o i vestiti che i bambini non usano più? Alcuni suggerimenti: le Parrocchie, le case-famiglia, gli asili nido, Scuole dell’Infanzia, Centri di aiuto alla Vita, i conoscenti o vicini che hanno bambini: è incredibile il numero delle persone che sono intorno a noi che oggigiorno hanno difficoltà a vestire i piccoli o acquistare dei doni! In questo momento di crisi il nostro Bel Paese ha bisogno per risollervarsi anche di semplici gesti concreti d’amore.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Liberipensieri. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La letterina di Babbo Natale inviata ai bambini.

  1. maria teresa ha detto:

    E’ stato un bel momento di riflessione leggere sia la poesia che l’espressione di Madre Teresa…forse ciò che pesa non è solo fatto degli oggetti che ci riempiono accatastati in casa, molto di più gravano le zavorre del “cuore” come un Natale vissuto solo per tradizione e non come valore, ricchezza per cambiare e …crescere una buona volta!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...