Lettera ai miei alunni, prima dell’ Invalsi

Caro Mario, Cara Maria
domani cominciano le prove Invalsi e so che probabilmente oggi sei teso, temi di non ricordare quanto hai appreso o di non aver abbastanza tempo per completare la prova…
So che ce la metterai tutta per dare il meglio di te!
Ricorda che questa è solo una prova, una delle tante che avrai nella vita e che comunque vada il tuo valore come persona non dipende dal risultato delle prove Invalsi!
Tu vali molto di più!
Non dire mai di te : non sono (stato) bravo!
Di’ piuttosto, ora so come posso fare meglio!
Non sempre riusciamo ad ottenere il risultato sperato, anche dopo tanto allenamento. Se dovesse accadere in queste prove fa’ in modo che non sia un risultato a far crollare i tuoi sogni.
Farai cose molto più grandi di queste! Molto più difficili, molte delle quali saranno azioni concrete verso gli altri e il mondo, ma seguendo e rispettando il tuo tempo… (si fanno grandi cose se si ha più di 75 minuti a disposizione😉 )
La prova Invalsi non valuta ciò che ti rende speciale ed unico!
Chi le ha preparate non sa quali sono i tuoi talenti, che i tuoi amici possono contare su di te, che diventi rosso quando sei timido o che sai essere divertenteo buffo, interessato o molto profondo, non sa che ami tante altre cose oltre quelle che studi e che queste diventeranno la tua professione!
Quindi stasera riposa bene,
non preoccuparti,
credi in te stesso.
Oltre le prove Invalsi c’è una vita meravigliosa che ti aspetta.

Maestra Tina.

Ps.
Ho preso spunto da
lettera indirizzata da un dirigente ai genitori dei suoi alunni.

L’Emozionante Lettera di un Dirigente Scolastico per i Genitori degli Studenti Prima degli Esami

Io ho scelto di parlare direttamente a ciascuno di loro, ispirandomi a:

https://www.metadidattica.com/2015/05/01/quanto-contano-i-test-lettera-di-una-insegnante-ai-propri-studenti/

La lettera è cartacea ed è indirizzata ad ognuno di loro.

È stata condivisa nel mio blog perché essa contiene il mio pensiero sulle prove invalsi che affronto anche io quest’anno per la prima volta.

Tina

Questa voce è stata pubblicata in Maestra Tina. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Lettera ai miei alunni, prima dell’ Invalsi

  1. Natasha ha detto:

    Gentile Maestra Tina,
    la Vostra lettera rappresenta il mio pensiero di mamma e donna in merito al valore della persona, a prescindere da certi risultati. La comprensione della distinzione di tempi, situazioni ed emozioni di ognuno aiuta a formare umanamente la persona: spesso si dimentica ciò a favore di risultati e livelli standard da raggiungere, creando ansie e inadeguatezza che non fanno bene a nessuno. E’ giusto impegnarsi e seguire programmi, ma sta alla persona capire, con buon senso e consapevolezza, che c’è anche tanto altro e trasmetterlo ai ragazzi. A cominciare da parole potenti come le Vostre, che tanti ragazzi vorrebbero sentirsi dire e che hanno il diritto di ricevere, perchè vivificano, supportano, animano alla buona stima di sè e rendono più armoniosi i rapporti umani. E invitano ad agire bene.
    Grazie di cuore!
    Con stima,
    Natasha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...